Article

PLANET NOMADS

In arrivo per PC, Mac e Linux un nuovo gioco indie dal carattere gestionale e di eplorazione in prima persona che si preannuncia davvero interessante.
Il team di sviluppo è la Craneballs, una software house che ha sede in repubblica ceca, attiva dal 2009.
Sul sito introducono il gioco in questo modo: Immagina te stesso nei panni di uno scienziato solitario abbandonato a se stesso in seguito a un atterraggio di fortuna sulla superficie di uno sconosciuto pianeta alieno pieno di pericoli e di segreti da scoprire. Costruire le attrezzature utili alla sopravvivenza sarà la tua unica speranza di farcela.
Insomma non si parla proprio di un pomeriggio a guardare la tv con birra e patatine sprofondati sul divano.
Cosa ci aspetta: Atmosfere ricche di fantascienza, pianeti e paesaggi alieni mozzafiato, creature strane e perniciose, per un gioco che ha come limite soltanto l'immaginazione.
Nel gioco vestiamo quindi i panni di uno scienziato ed esploratore spaziale, un colonizzatore di nuovi mondi in una specie di viaggio tra le stelle, che dopo distanze siderali di anni luce nel profondo dell'universo finalmente atterra sulla superficie di un pianeta sconosciuto e inesplorato. Ovviamente ci schiantiamo distruggendo la nave spaziale, siamo soli e con risorse ridotte all'osso dunque in un mondo alieno e potenzialmente ostile.
Nei panni di questo novello nomade interspaziale dovremmo fare una sola cosa: Sopravvivere.
Costruire una nuova casa, trovare risorse come acqua e cibo, costruire un veicolo per spostarsi e una nuova casa dove abitare.
Per poi infine puntare nuovamente più in alto, verso le stelle e verso nuovi mondi. E' prevista infatti la possibilità di costruire anche una nuova nave spaziale.
Nel gioco si può costruire praticamente di tutto e si può anche interagire con l'ambiente, scavando, tagliando, spianando per far spazio alla propria abitazione o per ricavare una grotta per la predisposizione dell'unità abitativa stessa.
Il realismo è curatissimo e ad esempio per dare potenza alle infrastrutture serviranno pannelli solari o altra fonte di energia, poi ci si dovrà difendere da creature aliene fameliche e aggressive...
Molta attenzione è stata prestata allo sviluppo comportamentale delle creature aliene e alla loro intelligenza artificiale, ognuna delle quali avrà un suo comportamento particolare. Quindi ci troveremo di fronte a vermoni affamati, zanzaroni velenosi, tigrotti arrabbiati con zanne degne di un samurai. Insomma non mancheranno gli orsetti del boschetto della nostra fantasia, come cantava Elio.
Anche la vegetazione è assolutamente fantastica e aliena, gigantesche palme viola, lussureggianti praterie rossastre, urticanti fuscelli, ortiche spinose e chissà se ci saranno gli arbusti uccisori e i fiori giganti carnivori? Probabilmente saranno addirittura più incredibili. Le prime immagini e video lasciano davvero ben sperare.
Al momento è disponibile solo la versione 'Creative Mode' del gioco in cui si può costruire ed esplorare il mondo alieno generato dal computer.
A breve e più precisamente il 18 Aprile 2017 verrà distribuito anche il 'Survival Mode' ovvero la modalità di sopravvivenza estrema.
Se ci sarà un multiplayer poi... Insomma: Well done Craneballs!

Sito del gioco:
https://www.planet-nomads.com/

Team di sviluppo:
https://www.planet-nomads.com/team/

Sito della Craneballs:
http://www.craneballs.com

Gameplay della versione di costruzione (Creative Mode):
https://www.youtube.com/watch?v=S3OYoZa6IiY

Video introduttivo, potenzialità e caratteristiche del gioco:
https://www.youtube.com/watch?v=f635ofI7org

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
ne_ozio: