Articoli

SEGA TERADRIVE

SEGA TERADRIVE (1991, IBM Japan)
Un anno dopo dalla presentazione del commodore CDTV la IBM Japan tirò fuori questa macchina: un IBM PC AT accoppiato a una console Sega megadrive (Genesis). 
 
Il Sega TeraDrive in pratica è un ibrido PC IBM con integrato un Sega MegaDrive. Sul pannello frontale abbiamo infatti lo slot cartucce e le porte per i gamepad del megadrive. Sempre sul frontalino troviamo un pulsante di reset, uno switch per passare da PC a MD, un controllo del volume, un' uscita cuffie, il pulsante d'accensione, i connettori mouse e tastiera PS/2 e il floppy da 3.5".
 
Al suo interno questa macchina è dotata di ben 3 CPU. Un 286 a 10 Mhz per garantire la compatibilità MS-DOS, un motorola 68000 che è la CPU principale del megadrive e uno zilog Z80.
Lo Z80 è presente sempre sulla console Sega per gestire l'audio in modalità megadrive e come CPU  principale per garantire la retrocompatibilità in modalità Master System, con l'adattatore specifico, che però non esiste per il teradrive. La versione del megadrive uno è ergonomicamente incompatibile col teradrive, invece la versione per MD2 sembrerebbe compatibile per lo meno dal punto di vista costruttivo ed ergonomico.
 
Il Sega Teradrive fu Prodotto da IBM e venne commercializzato solo in giappone. La cifra di vendita era molto alta. Oggi è considerato raro dai collezionisti. 
IBM voleva incentivare le vendite di PC e in giappone ebbe un discreto successo. 
In pratica all'interno ci sono due hardware distinti e utilizzabili contemporaneamente.
 
Sono stati prodotti tre modelli di questa macchina.
L'entry level è stato denominato con molta originalità: Model 1 con 640k di RAM e senza HD.
Il Model 2 con due floppy da 3.5", 1 Mb di RAM e niente Hard Disk.
Infine abbiamo il top di gamma: il Model 3 dotato di un floppy da 3.5", 2.5 mb di RAM e un Hard Disk da 30 mb.
Tutti e tre i modelli venivano distribuiti con la stessa dotazione di software e accessori.
Interessante la tastiera, si tratta di una versione della famosa e indistruttibile tastiera IBM PS/2 dotazione dei PC IBM dell'epoca, ma in veste nera (invece che grigia). 
Il design è molto interessante e riprende il colore nero della console Sega e in parte le sue linee tondeggianti negli spigoli. Da lontano potrebbe venir confuso con il Commodore CDTV. Niente CD e solo uno o due floppy e un hd da 30 mb.
 
Pubblicità giapponese dell'epoca:
 

 
 
Nel 1993 anche Amstrad produsse un sistema simile chiamato MegaPC.
 
 
Il MegaPC viene considerato il parente europeo del Teradrive, era dotato di una cpu 386 ed era quindi più performante.
Anche questo non era economico, costava infatti 999 sterline. Ridotto in seguito a 599.
Anche questa macchina pur essendo al giorno d'oggi considerata un raro oggetto da collezione, non ebbe un gran successo all'epoca. Sia per via del prezzo elevato sia per via della cpu 386, già considerata obsoleta nel 1993.
L'Amstrad era disponibile anche in versione MegaPlus con CPU 486.
Questo testimonia comunque quanto fosse popolare il megadrive all'epoca.
 
Caratteristiche tecniche del Sega Teradrive:
 
CPU:
Intel 80286 10 MHz
Motorola 68000
Zilog Z80
Ram: 640KB (espandibile fino a 2,5 MB)
Supporto memorizzazione:
1 o 2 lettori floppy disk 3,5"; 1 hard disk da 30MB.
Sistema Operativo:
IBM DOS J4.0/V
 
 
Caratteristiche tecniche dell'Amstrad MegaPC:
 
CPU:
Intel 386 
Motorola 68000
Zilog Z80
Ram: 1mb (espandibile fino a 16 MB)
Supporto memorizzazione:
1 floppy disk 3,5" ; 1 hard disk da 40MB.
Sistema Operativo:
IBM MS-DOS 
 
Versione Amstrad MegaPlus: CPU 486