Amiga SDBOX BayA made, funzioni e caratteristiche.

Finalmente sono riuscito a terminare, questo ottimo prodotto, appositamente studiato per Amiga 500 lisci, kick 1.3, basato sul progetto di  niklasekstrom .
 
Il kit BayA include alcuni accorgimenti e un PCB completamente rifatto e semplificato...
 
Come tutti ben sapete, l'Amiga 500 base, non ha nessuna periferica oltre al floppy drive, se non avete più floppy, dovete iniziare a barcamenarvi tra amici o soluzioni seriali/PC...
 
SDBOX è lo strumento giusto per ovviare anche a queste problematiche, inoltre, avrete a disposizione un vero e proprio storage esterno facilmente trasportabile su porta parallela...
 
SDBOX funziona anche su Amiga 1200/600, pertanto è la soluzione perfetta per chi usa in contemporanea CD-ROM (pcmcia) e vuole trasferire file o fare floppy...
 
Molto compatto ed estremamente robusto, richiede una alimentazione esterna (mediante cavo USB) e serve una microSD compatibile al 100%. Per evitare problemi io ho utilizzato delle sandisk con una piccola partizionata chiamata "SAFE MODE", ovvero 100% testata da 200 MB sulla quale ho giocato un attimo col cluster ecc....Volendo è possibile aumetarla (1gb) e formattarla tradizinalmente senza giocarci troppo, i tempi di inizializzazione si riducono parecchio, ma a me è capitato  che stessa marca e modello, con partizioni tradizionali e più grosse, poi non venisse più vista......Il mio consiglio è quello di fare una copia della SD in dotazoine e poi fare tutte le prove del caso....
 
Il mio BOX, viene fornito con tutto il necessario, compreso un floppy di BOOT, nel quale sono presenti i file essenziali per inizializzare la microSD, sia per sistemi A500, sia per sistemi A1200. E' presente un file readme.txt con le info per utilizzare in 1 minuto il prodotto, inoltre nella SD fornita, troverete alcune utility molto utili, testate su Amiga 500 base (filemanager, xcopy, .adf ecc.).
 
Amiga 500 lavora con kick 1.3, pertanto tutte le utility o i programmi che volete installare sulla microSD, devono essere per quel kick, se i programmi richiedono librerie, le stesse andranno copiate/installate sul floppy di BOOT..
 
Lavorando con ASSIGN vari, probabilmente si riesce ad utilizzarlo al meglio (cercando di eliminare quasi del tutto il floppy di boot), ma sono prove ancora da fare e comunque il floppy è essenziale, visto che Amiga500 non fa il boot da porta parallela.....
 
Mediante SYSINFO, si possono fare i test di velocità, sul 500 liscio io ho raggiunto i 200kb/s e vi assicuro che non noterete ALCUNA differenza tra SDBOX e una PCMCIA nel creare .adf.
 
I programmi forniti sono abbastanza leggeri e partono molto velocemente, non è la soluzione per far partire giochi in formato .hdf (harddisk per emulatori) i limiti sono dovuti sia alle prestazioni della macchina,  e credo pure ad una  incompatibilità col drive stesso di gestione porta parallela..
 
Teoricamente sarebbe possibile installare programmi che normalmente si installerebbero su un Amiga 500 con HD, vi lascio a voi gli aprofondimenti.........
 
In sintesi è sicuramente un sistema molto utile ed estremamente ben realizzato (fatto io) :-) , adatto a creare rapidamente floppy .adf su una macchina reale, viene visto come semplice HD, ha una buona velocità di trasferimento e permette di tenere libera la PCMCIA su macchine 1200/600...
 
Lo scopo principale del mio progetto  è fare .adf (floppi), ma può essere impiegato anche per altro...
 
 
AGGIORNAMENTO: è capitato di non riconoscere la microSD fornita di serie..Il difetto manifestato è che al lancio del MOUNT, lampeggia il led dell'SDBOX ma non apre l'icona SD-DRIVE. Questa anomalia è stata risolta, forzando mediante un programma tipo DOPUS, la lettura della SD0. Se da errori, ripetere questa forzatura, al secondo o terzo tentativo, tutto è ripreso a funzionare correttamente, anche rispegnendo la macchina.
 
 
AGGIORNAMENTO: ho preparato un disco di emergenza per sopperire alla problematica sopra riportata..
Questo disco lancia la SD e poi mediante directoryopus (inserito nel disco), è possibile eseguire l'operazione sopra descritta.
 
 
 
Qui potete visionare un piccolo video dimostrativo dell'SD-BOX in funzione.
 
 
Buon retro smanettamento, 
 
The Shark!
 
 
 
Trobleshooting
 
SD-BOX alimentazine insufficiente.
 
Dalla porta parallela di Amiga, esce un segnale in grado di accendere il LED dell' SD-BOX (in modo leggermente più basso del normale).
Questa condizione NON permette di far funzionare l'adattatore, assicurasri che il cavo USB sia ben inserito e che l'alimentatore o il PC, funzionino bene...
Potete verificare staccando l'SD-BOX da Amiga,  in questa condizione il led dell'SD-BOX, deve rimanere acceso. 
 
 
SD-BOX non vede la SD
 
se usate la SD in dotazione (partizionata in safe mode), utilizzare il disco di emergenza fornito, attivare come di consueto la SD mediante i soliti comandi e lanciare DirOpus (leggete le istruzioni nel dischetto) in modo da forzare la lettura della SD.
Fate diversi tentativi, se non appare l'icona SD-DRIVE, togliete e rimettete la SD e rifate la procedura. In questa frangente, controllate quanto lampeggia il LED SDBOX, se lampeggia per breve periodo, insistendo, dovrebbe inizializzarla. Se lampeggia per lungo periodo, potrebbe essere un problema meccanico del lettore SD, togliete e rimettete la SD e rifate tutte le prove.
 
Workbench PULITI 2.1-3.14
 
Se usate WB puliti, qualsiasi versione, dovete installare FAT32 sotto L: (segui le istruzini del prodotto)
e controllare sia presente parallel.device sotto DEVS:
Nel floppy di boot fornito, sono presenti tutti i file necessari da copiare.
 
 

Category: 

Add new comment

CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Inf_rmation:
X